TECNICHE DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ATTRAVERSO VARCHI VIRTUALI

 

obiettivo4Scopo dell'Obiettivo Operativo 4 è quello di realizzare una serie di attività di ricerca e sviluppo riguardanti lo studio, la progettazione e lo sviluppo di soluzioni innovative per controllo accessi tramite tecnologie wireless, finalizzate ad applicazioni all'interno del contesto applicativo di interesse del progetto, ossia le isole ecologiche per la raccolta dei rifiuti.

All'interno del progetto i-Ecos, la funzionalità del controllo accessi riguarda più categorie di potenziali utilizzatori, che includono il personale addetto dell'isola ecologica, utenti professionali e normali cittadini. Questa eterogeneità dei casi d'uso, sommata alla eterogeneità fisica fra le diverse isole ecologiche per la raccolta dei rifiuti (che si distinguono le une dalle altre per dimensioni, organizzazione, topologia, tipologia di rifiuti conferibili, politiche di gestione, ecc...), fa si che si richiedano soluzioni di controllo accessi sufficientemente flessibili e adattabili alle varie esigenze. 

Per questo motivo, nello sviluppo dell'attività di ricerca si è cercato di fare riferimento al concetto di "varco virtuale", ovvero un varco di accesso ad una determinata area che non fosse necessariamente definito da una infrastruttura di tipo fisico (come ad esempio un portale RFID), ma potesse delimitare una regione attraverso parametri di altra natura. In particolare, utilizzando l'informazione sulla potenza ricevuta da un dispositivo wireless è possibile stimarne in modo approssimato la distanza rispetto ad un punto di riferimento, e quindi valutarne la presenza o meno all'interno di una certa regione di interesse.

Sfruttando la sempre maggiore diffusione di dispositivi mobili (smartphone, tablet), nelle attività dell'Obiettivo Operativo 4 si è prestata molta attenzione alla possibilità di integrare le funzionalità di controllo accessi all'interno di app (che possono essere utilizzate per fornire alll'utente/cittadino tutta una serie di servizi, in ottica di smart city). Per questo motivo la tecnologia wireless su cui si è sviluppata gran parte dell'attività di ricerca è il Bluetooth Low Energy (presente nello standard Bluetooth 4.0), che consente di realizzare applicazioni wireless a breve raggio con dispositivi ultra-low-power in grado di comunicare direttamente con dispositivi mobili.

L’obiettivo operativo è stato suddiviso in quattro attività distinte, una propedeutica all’altra.

 

OBIETTIVI SPECIFICI DELL’OBIETTIVO OPERATIVO 4

 

L’obiettivo operativo 4 concorre alla realizzazione dell’obiettivo specifico del progetto che mira all’individuazione ed al controllo degli accessi da parte degli utente della struttura.

L’obiettivo specifico viene conseguito mediante quattro attività distinte e consecutive:

  • analisi delle tecnologie wireless per controllo accessi e loro valutazione in relazione al contesto applicativo e ai casi d'uso di interesse;
  • progettazione e sviluppo di sistemi di controllo accessi, in un ottica "varco virtuale" basati sulle tecnologie wireless identificate
  • integrazione di funzionalità evolute, quali la possibilità di monitoraggio di parametri fisici tramite sensori integrati o di soluzioni di energy harvesting
  • realizzazione di dimostratori, a livello virtuale (tramite software) o reale (con prototipi dei sistemi)

 

RISULTATI ATTESI DELL’OBIETTIVO OPERATIVO 4

 

  • Definizione delle tipologie di sito da monitorare e studio delle possibili tecnologie wireless di controllo accessi;
  • scelta della tecnologia wireless finalizzata alla realizzazione della piattaforma di controllo;
  • progettazione e sviluppo dei dispositivi (tag, beacon ,antenne, ...)
  • progettazione e sviluppo di funzionalità aggiuntive (sensing, energy harvesting)
  • dimostrazione del sistema di controllo accessi in un contesto applicativo significativo (o in un contesto simulato)
  • analisi delle performance ottenute